Crea sito

Pista ciclabile Airasca-Moretta “delle risorgive”

Oggi vi parliamo di una pista ciclabile perfetta per tutta la famiglia, compresi i bambini piccoli: si tratta della pista ciclabile chiamata “delle risorgive” conosciuta anche come pista ciclabile Airasca-Moretta.

Io non sono un grandissimo fan della bicicletta; Adriana, invece, ne è assolutamente patita ed è una super tifosa anche del ciclismo agonistico per cui ogni passaggio del Giro d’Italia (che dalle nostre parti passa spesso) è un must imperdibile. Recentemente ho incominciato anche io ad apprezzare di più questo sport e, complice anche l’acquisto di due splendide bici nuove che vanno quasi da sole (quelle vecchie ormai cadevano a pezzi), ci stiamo lanciando sui percorsi del circondario ogni volta che ne abbiamo l’occasione.

Il nostro piccolo bisonte ha quasi 7 anni e, come capirete, anche a lui andare in bici piace molto. Così, un po’ per farlo sfogare, un po’ per passare un pomeriggio di relax (due, in realtà), abbiamo deciso di andare ad esplorare la pista ciclabile delle risorgive (il nome deriva dalla presenza di numerose risorgive lungo il percorso).

Ciclabile Airasca-MorettaLa ciclabile Airasca-Moretta

Si tratta di una pista ciclabile a cavallo delle provincie di Torino e Cuneo che parte da Airasca (TO) ed arriva fino a Moretta (CN) seguendo il percorso della ex ferrovia Airasca-Saluzzo, in servizio dal 1884 al 1986. Il percorso, quindi, è quasi completamente rettilineo e pianeggiante.

Ciclabile Airasca-MorettaIl tragitto completo è lungo 19,2 km e passa attraverso le cittadine di Airasca, Scalenghe, Cercenasco, Vigone, Villafranca Piemonte e Moretta incontrando le vecchie stazioni ferroviarie e gli edifici dei passaggi a livello ormai abbandonati. La ciclabile è stata inaugurata nel novembre del 2017. Il fondo è in asfalto e corre in mezzo ai campi, quindi è totalmente protetta e non è affatto pericolosa non essendoci accanto alcun traffico automobilistico. Tuttavia, essendo abbastanza esposta al sole, forse è meglio non andarci nei periodi più caldi, soprattutto con bambini piccoli.

Questa pista ciclabile vuole essere un importante percorso nel territorio del basso pinerolese, dove si possono fare piacevoli escursioni tra centri medioevali, musei e chiese antiche. E’ ottimamente segnalata con una frequente cartellonistica che indica non solo le distanze ma anche la presenza di aree di sosta con tettoie, tavoli e fontanelle o stazioni di ricarica per le e-bike.

La pista ciclabile Airasca-Moretta è utilizzata anche da numerose persone per passeggiare lontani da rumori e traffico ed è collegata a diversi altri percorsi cicloturistici della rete ciclabile metropolitana di Torino e della Regione Piemonte.

Ciclabile Airasca-MorettaNoi l’abbiamo percorsa in due occasioni diverse, la prima partendo da Airasca e giungendo solamente fino a Scalenghe (circa 3 km sola andata) ma poi ci siamo ritornati per fare il tratto che congiunge Vigone con Moretta. Quest’ultimo tratto è di circa 10 km e si è rivelato il massimo che il piccolo bisonte sia al momento in grado di fare: dopo 20 km tra andata e ritorno era letteralmente distrutto e si è risollevato solo di fronte alla promessa di una pizza ed un bel gelato per cena.

In occasione di quest’ultima nostra pedalata, nella quale abbiamo raggiunto il termine della pista a Moretta, presso il bel santuario della Madonna del Pilone, abbiamo scoperto una particolarità della quale non eravamo a conoscenza. Ve ne parliamo nel prossimo paragrafo. Qui vi diamo qualche info sul santuario che è chiamato anche della Beata Vergine del Pilone ed è stato fondato nel 1684 nel luogo dove, secondo la tradizione popolare, sarebbero avvenuti due miracoli. Dalla prima piccola cappella, il santuario si è poi evoluto nel tempo fino alla bellissima struttura di oggi.

Cos’è EuroVelo?

Discover Europe by bike, è questo il motto di EuroVelo. Si tratta dell’iniziativa “European Cycle Route Network”, volta ad incentivare il cicloturismo (è stato anche introdotto l’hashtag #restartcycletourism da usare sui social) creando una rete di lunghissime piste ciclabili (al momento della scrittura di questo articolo sono 19) che uniscono l’intero continente europeo per un totale di oltre 90 000 km.

Mappa dei percorsi EuroVelo
La mappa dei percorsi EuroVelo (from https://en.eurovelo.com/)

Per fare un esempio, passando attraverso gli itinerari EuroVelo, è possibile partire da Capo Nord e scendere fino all’estrema punta meridionale della Sicilia, oppure partire da Lisbona ed arrivare fino a Mosca.

La pista ciclabile Airasca-Moretta è parte del percorso EuroVelo 8, chiamato Mediterranean Route. Questo tracciato parte da Cadice, in Portogallo e, costeggiando tutta la costa mediterranea, entra in Italia da Ventimiglia. Risale fino a Torino, attraversa la pianura padana ed esce dal nostro Paese a Trento per poi proseguire lungo la costa e terminare ad Atene.

Inutile dire che, alla vista di questa mappa, ad Adriana sono venuti gli occhi a cuoricino ed ha subito proposto di partire per Capo Nord!

Se vi interessano le pisce ciclabili, qui trovate la descrizione della ciclabile dei fiori in Liguria dove siamo andati quando il piccolo bisonte era ancora piccolino.

WHERE DO WE GO NEXT?

Informazioni utili

EuroVelo: https://en.eurovelo.com/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *