Sunshine Blogger Award 2018

In questi ultimi giorni prima delle vacanze di Natale 2018 stavo pensando di scrivere un pezzo intitolato “Riflessioni di un anno di blogging”. Perché effettivamente è passato un anno, perché ho ricevuto tante soddisfazioni, perché si è creato uno stupendo rapporto con tanti di voi, perché ho imparato tante cose e perché mi sono anche reso conto dei limiti che il mio modo di fare blogging ha (ed anche questo è molto importante).

Ma, più che altro, volevo scrivere della gioia di ricevere commenti e messaggi di tanti di voi che ci ringraziano per le informazioni che hanno ricevuto da noi, che ci fanno i complimenti per la nostra positività o la nostra costante voglia di scherzare, il nostro essere sempre un po’ fuori di testa. Perché, alla fine, questo è uno dei motivi che ci ha spinto ad aprire un blog: scrivere qualcosa che possa essere di aiuto a qualcuno.

Quando, poi, scriviamo qualche post più spiritoso, il ricevere commenti ti lettori che ci dicono che li abbiamo fatti sorridere è il premio più grande che possiamo ricevere: non c’è gioia più grande nel sapere di aver regalato anche solo un attimo di serenità a qualcuno.
Sunshine Blogger Award

E’ con questo spirito che ho appena appreso della nomination che abbiamo ricevuto per l’edizione 2018 del Sunshine Blogger Award. Figuratevi la gioia e la sorpresa nello scoprire, dopo nemmeno 24 ore, di aver ricevuto un’altra nomination ed un’altra ancora nelle vacanze di Natale!. Ma voi volete proprio farci arrossire!

Cos’è il Sunshine Blogger Award

Il Sunshine Blogger Award è un riconoscimento per blogger che, con le loro pagine, ispirano serenità e gioia e si basa sul meccanismo della Peer Recognition.

Per me significa che tutto il mio lavoro è effettivamente stato notato da qualcuno, ed è già una grande cosa, ma non solo: quel qualcuno, colpito dal nostro lavoro, ha pensato che meritavamo non una ma ben due nomination.

Quale modo migliore per finire il 2018 e per finire il nostro primo anno di blogging?

E chi è quel qualcuno? Sono Elisa e Fabio del blog Eli and Fabi on the road. Grazie mille ragazzi, quando ho ricevuto il vostro messaggio su Instagram mi stavo apprestando a concludere l’ultima giornata lavorativa dell’anno con la gioia delle vacanze che stanno per iniziare ma anche con un po’ di rabbia per aver dovuto fare tardi anche l’ultimo giorno.

Il vostro riconoscimento mi ha fatto talmente piacere che ho fatto una cosa che non si dovrebbe fare: anziché tornare a casa mi sono fermato un po’ di più in ufficio per abusare delle risorse dell’Istituto a scopo personale e scrivere queste righe perché le emozioni vanno fissate subito, altrimenti poi spariscono. A Natale bisogna essere tutti più buoni, spero mi perdoneranno…

Così sono ancora qui ed ho fatto ancora più tardi. Colpa vostra!

Andate a vedere il loro blog perché merita e tratta temi simili ai nostri e poi metà di loro è piemontese come noi e viaggiano con “lumachina” mentre io sono stato camperista e “roulottista” per anni da ragazzo con la mia famiglia. Mi piaceva talmente tanto che ho voluto far provare l’esperienza del camper ad Adriana ed al piccolo bisonte.

Confesso, poi, che non conoscevo questo Award e quindi sono stato doppiamente sorpreso.

Emozione raddoppiata dopo aver ricevuto la seconda nomination da parte di Elena che, su Viaggiama, racconta la sua passione per i viaggi, l’arte e l’enogastronomia.

E’ possibile triplicare le emozioni? Ora sappiamo di sì e lo dobbiamo a Cinzia “Bru” che gestisce il destination blog Indonesia con Bru e che ci ha garantito la terza nomination!

Selfie di Capodanno
Selfie di Capodanno

Quali sono le regole del Sunshine Blogger Award

Ecco le regole per le nomination:

  1. Ringraziare in un blog post il blogger che ti ha nominato ed inserire nel post il link al suo blog
  2. Rispondere alle 11 domande che ti vengono proposte
  3. Nominare altri 11 blogger che, secondo te, ispirano con i loro contenuti, serenità e gioia e proporre loro un nuovo set di 11 domande
  4. Informarli tramite i canali social
  5. Elencare le regole per le nomination ed esporre il logo del contest nel tuo blog post

Ecco le nostre risposte alle 11 domande della prima nomination

1- Quale parola descrive meglio il tuo blog?

Familiare

2- Qual è il viaggio che ti è piaciuto di più?

Direi l’on-the-road che abbiamo fatto l’estate scorsa in Danimarca

3- Qual è il viaggio che ti è piaciuto di meno?

Noi ci siamo auto-definiti come dei Sandra e Raimondo sfigati e, durante i nostri viaggi, capita spesso qualcosa (ormai è una delle nostre caratteristiche distintive), però ci riconosciamo una grande capacità di adattamento e di improvvisazione grazie alla quale riusciamo sempre a trovare del bello in qualunque viaggio. Ad esempio come ci è successo in occasione di un recente fine settimana sul Lago Maggiore.

4- Cosa cerchi in un viaggio?

Fondamentalmente la serenità che riusciamo ad avere solo quando viaggiamo e poi qualcosa che sazi la nostra irrefrenabile voglia di vedere e conoscere sempre cose nuove, posti nuovi, tradizioni nuove.

5- Preferisci i viaggi relax o avventura?

Sicuramente avventura, e gli on-the-road sono in assoluto i nostri preferiti!

6- In quale luogo ti sei sentito a casa?

E’ difficile dirlo. Secondo me, ci si sente a casa quando si è sereni e noi lo siamo veramente solo quando viaggiamo. Quindi direi che ci siamo sentiti a casa un po’ dappertutto.

7- Quando sei in viaggio preferisci spostarti in macchina o con i mezzi pubblici?

Dipende dal viaggio e dalla situazione. Diciamo che, avendo generalmente sempre poco tempo, la macchina garantisce maggior flessibilità, soprattutto negli on-the-road che sono i viaggi che preferiamo.

8- Hai mai fatto lo scambio casa?

No, mai. E’ una cosa che mi attira molto mentre Adriana è fermamente contraria quindi non credo che lo proveremo mai…

9- Il tuo viaggio nel cassetto?

Uno solo? Qui ne abbiamo una lista infinita, come faccio a scegliere? Per ora, comunque, direi paesi nordici in inverno per vedere l’aurora boreale e safari in Africa per vedere gli animali liberi nel loro habitat.

10- La tua cucina preferita nel mondo?

Ecco, su questo siamo tradizionalisti: quando siamo in giro ci piace provare la cucina locale ma, poi, la nostra preferita rimane quella italiana.

11- Quale viaggio consiglieresti di fare?

Alle famiglie con bambini come noi consiglierei sicuramente la Danimarca. Se c’è un posto dove fare un on-the-road anche con bambini piccoli assolutamente senza stress è proprio quello. E’ vero che i paesi nordici sono cari ma, se vi organizzate bene, c’è modo di risparmiare notevolmente. Se siete interessati, seguite questa sezione del nostro blog dove, piano piano, pubblicheremo tutto ciò che riguarda il nostro viaggio.

Noi, la torre e mamma con l'"antico vaso" in testa
Noi, la torre e mamma con l'”antico vaso” in testa

Queste, poi, sono le risposte alle domande della seconda nomination

1 – Perché avete creato il blog?

Abbiamo risposto compiutamente a questa domanda su questa paginaLong story short, ci siamo resi conto che c’era interesse da parte di chi ci conosceva verso i dettagli dei nostri viaggi ed abbiamo pensato di renderli pubblici perché avrebbero potuto aiutare anche altri.

2 – Il blog è una vostra semplice passione o è diventato il vostro lavoro?

Una semplice passione. Abbiamo già altri lavori che ci assorbono completamente. C’è chi dice di aver aperto un blog perché aveva del tempo libero, ora non ne ha più e vive felice. Noi non ne avevamo nemmeno prima!

3 – Cosa vi spinge a viaggiare?

Un’insaziabile curiosità di scoprire il mondo aggiunta alla serenità che ci pervade e ci fa essere veramente felici e noi stessi quando viaggiamo.

4 – Cosa significa per voi viaggiare?

Significa scoprire nuovi posti, tradizioni diverse, accumulare esperienze, vivere emozioni. Insomma, crescere come persone, culturalmente ed umanamente. Abituarsi alla diversità e viverla come una ricchezza e non come un problema. Speriamo, con ciò, di instillare tutto questo nel nostro piccolo bisonte affinché cresca cittadino del mondo e, magari, diventi una persona migliore di noi.

5 – Qual è la città che amate di più tra quelle visitate?

Direi sicuramente Parigi che, secondo me, non è solo una città ma uno stato mentale.

6 – Quali sono i viaggi che avete in mente per il 2019?

Ci piacerebbe andare a vedere la fioritura dei tulipani in Olanda anche se non abbiamo ancora avuto il tempo per attivarci nell’organizzazione. Per l’estate al momento tante idee ben confuse!

7 – Cosa vi portate sempre in viaggio?

La macchina fotografica per immortalare tutto e ricordarcelo poi nel tempo.

8 – Qual è il luogo della regione in cui vivete, che vorreste far conoscere maggiormente?

Il Forte di Fenestrelle. Si tratta della più grande costruzione al mondo dopo la muraglia cinese ed è anch’esso una muraglia. Si arrampica sulle Alpi in provincia di Torino, è semi sconosciuto ma veramente spettacolare.

9 – Il vostro viaggio dei sogni? Lo avete già fatto?

Tutti quelli che non abbiamo ancora fatto! Noi sogniamo sempre viaggi… A parte gli scherzi, come abbiamo già risposto nel set di domande relative alla prima nomination, ci piacerebbe andare al nord in inverno a vedere l’aurora boreale ed in Africa per un safari.

10 – Il viaggio più emozionante?

Sicuramente il primo viaggio serio fatto in tre: lo stupendo on-the-road in Danimarca fatto l’estate scorsa per il quale non abbiamo ancora finito di pubblicare la marea di post che sono nel nostro piano editoriale.

11 – Avete mai viaggiato da soli?

Io sì, diverse volte, Adriana invece no, purtroppo ha una macchia nella sua carriera di viaggiatrice!

Ribe Viking Center
Eccoci, belli come il sole, davanti all’ingresso del Ribe Viking Center

La terza nomination

Ci scuserà Cinzia se non aggiungiamo le risposte alle sue domande ma sono molto simili a quelle a cui abbiamo già risposto e l’articolo diventerebbe troppo lungo.

Però ad una vogliamo rispondere perché è interessante: cosa non tolleri in un viaggiatore?

La tipologia che non tolleriamo sono quei viaggiatori che pretendono di trovare l’Italia, con le sue tradizione ed il suo cibo in ogni parte del mondo per cui qualsiasi esperienza si faccia, alla fine, “in Italia è meglio”, “sì ma come da noi…” e cose simili.

Idem quelli che arrivano con il piglio del “pago e pretendo”.

Per noi la cosa fondamentale è l’umiltà nell’approcciarsi a situazioni, tradizioni, abitudini e posti nuovi. Il saper far tesoro delle differenze e viverle come un grande arricchimento personale ed il non cadere nella tentazione di fare paragoni.

Quest’ultima cosa è molto importante per non commettere grossi errori che possono completamente rovinare un’esperienza o il ricordo che si ha di essa come delle cose imparate durante.

E chi non ha spirito di adattamento, ecco, anche questa è una cosa che, personalmente, fatico proprio a digerire. Io la chiamo “sindrome da principessa sul pisello”. E vale per qualsiasi cosa: dal comfort di una soluzione abitativa al cibo, dal mezzo di trasporto al modo di fare delle persone.

Ecco, invece, le nostre domande

1 – Perché hai deciso di aprire un blog ? C’è una storia dietro al nome che hai scelto?

2 – Quale stagione preferisci per viaggiare e perché?

3 – Se dovessi scegliere un piatto (proveniente da qualunque parte del mondo) e mangiare quello per il resto della tua vita, quale sarebbe e perché?

4 – Qual è il tuo comfort food?

5 – Qual è il paese del mondo che ti piace (o piacerebbe) di più e perché?

6 – Che cosa vuol dire per te viaggiare?

7 – Hai mai vissuto all’estero? Se sì dove? Se no, dove ti piacerebbe vivere e perché?

8 – Dove trovi l’ispirazione per i tuoi articoli sul blog?

9 – Se hai animali da compagnia, viaggi con loro?

10 – Quali consigli daresti ad una famiglia con bambini piccoli restia a lanciarsi nei suoi primi viaggi?

11 – Non si può finire senza il “momento Marzullo”: fatti una domanda, datti una risposta…

Chi nominiamo

Ecco gli 11 blog che nominiamo che dovranno rispondere alle domande che avete appena letto.

1 – Cristina e Francesco di Viaggiapiccoli

2 – Roberta di Vedodoppio

3 – Barbara e Andrea di unafamigliablu

4 – Eliana e Fabio di all’arremviaggio

5 – Claudia e Mattia di 2 cuori in viaggio

6 – Ileana ed Andrea di innamorati in viaggio

7 – Giugi e Nico di i quokka in viaggio

8 – Eleonora di about my travel

9 – Roberta di trecuorieunavaligia

10 – Monica di in giro con luchino

11 – Micaela di tre uomini e una donna

Non vediamo l’ora di vedere le vostre risposte

Sunshine Blogger Award 2018
Buon Natale!
Precedente Mercatini di Natale di Pinerolo Successivo I Mercatini di Natale di Torino con i bambini

4 commenti su “Sunshine Blogger Award 2018

  1. Sabina il said:

    Congratulazioni e vi auguro molti altri traguardi. In bocca al lupo!
    p.s. anche io adoro Parigi e penso, come te, che sia “uno stato mentale”

  2. Chiara il said:

    Sai che sono stata nominata anche io a questo Sunshine Blogger? Carino davvero, devo solo trovare il tempo di scrivere l’articolo 🙂

Lascia un commento

*