Itinerario in Olanda family friendly tra mulini, tulipani e navicelle spaziali

Quest’anno (2019) la combinazione astrale per il periodo Pasqua – 1 Maggio è stata pressoché perfetta per organizzare un viaggetto e così, in collaborazione con alcune prestigiose realtà (che trovate elencate qui ed anche in fondo all’articolo), siamo partiti per mettere in piedi un itinerario family friendly in Olanda della durata di una settimana circa.

Introduzione

L’Olanda, pur trovandosi a latitudini mitteleuropee, per noi italiani è un paese nordico e, si sa, i paesi nordici sono considerati paradisi per le famiglie.

L’estate scorsa siamo stati in Danimarca e ce ne siamo letteralmente innamorati. Quest’anno l’Olanda non è stata da meno ed abbiamo cercato di mettere insieme un itinerario family friendly che contenesse sia cose classiche (adatte per chi, come noi, non è mai stato in Olanda) sia qualcosa di meno conosciuto, perché a noi piace sempre scoprire cose particolari.

Itinerario in Olanda Family FriendlyL’itinerario che abbiamo messo assieme è perfetto per una vacanza in famiglia con i bambini ed infatti, al nostro piccolo bisonte di quattro anni e mezzo è piaciuto moltissimo.

Il periodo migliore per visitare l’Olanda

L’Olanda è un paese che riserva paesaggi stupendi e tante cose da fare in ogni stagione dell’anno. E’ una meta perfetta per le vacanze estive ma, se si ha la possibilità di fare una vacanza un po’ più anticipata, la primavera è sicuramente il periodo perfetto.

Tra la metà Marzo e la fine Maggio si realizzano, infatti, le condizioni ideali per la fioritura dei tulipani che vengono coltivati in enormi appezzamenti quasi ovunque nel paese.

Itinerario in Olanda Family Friendly Campi di Tulipani
Alcuni dei pochi campi rimasti.

Questo periodo relativamente lungo dev’essere incrociato con le condizioni metereologiche che possono provocare una fioritura anticipata o ritardata. Quest’anno il lungo ponte Pasquale andava dal 18 Aprile al 1 Maggio, quindi perfettamente centrato.

All’interno di questo periodo ci siamo ritagliati la nostra settimana (o poco di più) nella quale di tulipani ne abbiamo visti tanti ma non i campi sterminati come spesso si vedono in fotografia: un periodo di elevate temperature particolarmente precoci aveva, infatti, causato la fioritura anticipata nelle zone che abbiamo visitato ed i campi erano già stati quasi tutti tagliati.

Nel nord, invece, in particolare nel Flevoland, i campi erano ancora tutti lì ma, purtroppo, il tempo limitato non ci ha consentito di andare.

Itinerario in Olanda Family Friendly Campi di TulipaniSe siete appassionati di questi bei fiori e non volete privarvi dell’emozione di perdervi tra sterminati campi colorati ed i vostri bambini scalpitano all’idea di vedere questo arcobaleno sulla terra, allora potete andare nel Flevoland e fare la famosa Tulpen Route (qui il sito ufficiale).

La teniamo per la prossima volta ma i tulipani li abbiamo visti anche noi eh! Abbiate pazienza e vi raccontiamo tutto.

Dove alloggiare

L’Olanda non è grande, tutti gli spostamenti sono rapidi e veloci ed il sistema di trasporti pubblici è super efficiente.

Quando sceglierete dove alloggiare dovrete per prima cosa scegliere se postarvi ogni qualche giorno o se scegliere un unico alloggio da sfruttare come base per l’intero viaggio. Poi dovrete scegliere se noleggiare un’auto per gli spostamenti oppure utilizzare l’estesa rete ferroviaria.

Itinerario in Olanda Family Friendly Amsterdam
Le case tipiche olandesi. Ad Haarlem abbiamo alloggiato in una casa così!

Noi abbiamo optato per una via di mezzo: per i primi giorni abbiamo alloggiato ad Haarlem (nelle vicinanze di Amsterdam) e ci siamo mossi sempre con i mezzi pubblici, poi, il quinto giorno, abbiamo noleggiato l’auto per lasciare Amsterdam e proseguire il viaggio. In questa seconda parte del viaggio abbiamo alloggiato sempre a Rotterdam.

In entrambi i casi abbiamo trovato “casa” tramite AirBnb. Se non siete ancora iscritti a questa piattaforma, potete farlo tramite questo link: quando completerete il vostro primo soggiorno, otterremo così un piccolo contributo che ci aiuterà per i prossimi viaggi.

Itinerario family friendly in Olanda – Giorni 1-3: Amsterdam

Non può esservi viaggio in Olanda senza una visita ad Amsterdam. Una capitale un po’ particolare perché non ospita la sede del governo né quella della casa reale. Ma particolare lo è soprattutto per la sua architettura, i suoi canali, la sua atmosfera davvero magica. Perfetta con i bambini!

Itinerario in Olanda Family Friendly Amsterdam Bici
Bici e fiori, un binomio inscindibile in Olanda

Personalmente mi è piaciuta talmente tanto che è entrata di diritto al secondo posto tra mie città preferite al mondo, subito dietro a Parigi ma forse anche al primo ex aequo. (Se non siete mai stati nella capitale francese, trovate qui una proposta per una rapida toccata e fuga).

Sono stati giorni emozionanti in cui abbiamo girato sempre con il naso all’insù, completamente rapiti dalla bellezza della sua tipica architettura, ma anche con in naso all’ingiù per non rischiare di finire a mollo in un canale. Abbiamo fatto una caccia al tesoro all’interno del Museo Van Gogh e ci siamo fatti cacciare fuori dal museo navale. Abbiamo mangiato pancakes e rischiato di farci investire dai ciclisti (più volte), perché i ciclisti sono più pericolosi che gli automobilisti, sappiatelo!

Itinerario in Olanda Family Friendly Amsterdam
Amsterdam è una città stupenda!

Siamo entrati dentro una casa galleggiate ed abbiamo provato OGNI COSA al NEMO, il fantastico museo della scienza che, se avete bambini o ragazzi, non potete assolutamente perdere. Abbiamo fatto un giro in barca, siamo andati a rendere omaggio ad Anna Frank (qui il racconto della nostra esperienza e tutti i dettagli per la visita) e siamo dovuti tornare due volte, su richiesta del piccolo bisonte, davanti alla sua piccola statua con un fiore sempre ai piedi che ti tocca il cuore al primo sguardo.

Ed abbiamo fatto tanto, tanto altro che vi racconteremo nei prossimi post!

I primi giorni di un viaggio per noi sono sempre così. Giorni pieni, giorni in cui ritorniamo “noi” dopo essere stati chiusi chissà dove durante tutto il tempo in cui il tran tran quotidiano ci ha completamente assorbiti; giorni in cui ci sentiamo famiglia come non mai, giorni in cui ritroviamo quella felicità dipinta sul volto che abbiamo solo quando viaggiamo.

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 4: Un tuffo nell’olanda più tipica

Zaanse Schans merita un capitoletto a se. Si trova poco a nord di Amsterdam, a circa mezz’ora di treno. E’ un posto iconico ed assolutamente stupendo. Mulini colorati, campi verdi ed un’atmosfera decisamente romantica (sito ufficiale).

E’ vero, è un posto molto turistico, a molti non piace per questo ma a noi è piaciuto molto. Siamo stati sfortunati con il tempo, abbiamo preso pioggia ma eravamo ben attrezzati. Forse è per questo che non c’era tanta folla e che, quindi, abbiamo potuto goderci per bene questo posto.

Itinerario in Olanda Family Friendly Zaanse Schans
Una delle poche schiarite

Ci sono i mulini a vento, nei quali è possibile entrare per impararne il funzionamento. Alcuni sono impressionanti: la potenza sviluppata, ad esempio, dal mulino utilizzato come segheria è talmente grande che fa tremare tutto il pavimento!

C’è un bellissimo villaggio storico completamente ricostruito con le sue casette (abitazioni originali smontate da varie parti dell’Olanda per essere ricostruite qui), i canali con i ponticelli ed i giardini fioriti. In alcuni edifici è possibile anche vedere dimostrazioni di come venivano realizzati i famosi zoccoli di legno con un macchinario vecchio di 90 anni ed ancora in funzione o di come veniva realizzato il cioccolato.

Itinerario in Olanda Family Friendly Zaanse SchansSì perché a Zaanse Schans c’è la fabbrica del cioccolato! E dei biscotti pure! Alcuni mulini erano usati per la macinazione del cacao ed ancora oggi, a poca distanza da questo sito storico patrimonio UNESCO, c’è ancora una enorme fabbrica di cioccolato. Il profumo che aleggiava nell’aria ci ha accolti fin dal nostro arrivo alla stazione ferroviaria ed ci ha dato la sensazione di trovarci immersi in una favola per tutta la giornata.

Noi vi suggeriamo di non fermarvi alla visita ai mulini a vento come fanno quasi tutti. Entrate nello Zaanse Museum lì vicino. Se siete in Olanda con i bambini, vi troverete nel paradiso: una linea di produzione per la fabbricazione dei biscotti di un famoso marchio locale (anche quelli al cioccolato!) messa in funzione a scopo dimostrativo con postazioni interattive. Alla fine della visita, potrete assaggiare i biscotti e realizzare l’etichetta con cui incartarne un pacchetto o una tavoletta di cioccolato personalizzata con una foto o un disegno dei vostri bimbi.

Itinerario in Olanda Family Friendly Zaanse Schans
La fabbrica dei biscotti al cioccolato

Io aspettavo solo di veder spuntare gli Umpa Lumpa da qualche parte. Nonostante li abbia sempre trovati un po’ inquietanti, avreste potuto tranquillamente abbandonarmi lì!

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 5: Tulipani e navicelle spaziali

Lasciata Amsterdam, nel nostro itinerario in Olanda Family Friendly abbiamo inserito una giornata dedicata a due cose estremamente diverse e decisamente più eteree: si parla di fiori e di cosmo, di bellezza allo stato puro e di esplorazioni, viaggi del futuro e sogni.

Il parco Keukenhof

La prima tappa della giornata è stato lo stupendo parco Keukenhof, il parco dei tulipani conosciuto in tutto il mondo (sito ufficiale). Per arrivarci abbiamo percorso strade di campagna nella speranza di avvistare campi di tulipani fioriti a perdita d’occhio.

La realtà è stata decisamente diversa: campi sì, tanti sì ma quasi tutti già tagliati: un periodo di clima caldo anzitempo aveva fatto anticipare le fioritura ed, in quella zona, quasi tutti i campi che abbiamo costeggiato erano già stati tagliati.

Itinerario in Olanda Family Friendly KeukenhofPurtroppo avevamo il tempo un po’ contato e non abbiamo potuto gironzolare liberamente, altrimenti sicuramente qualche bel campo da vedere e fotografare l’avremmo sicuramente trovato, in ogni caso abbiamo saziato la nostra voglia di colore con la visita al parco dove letteralmente milioni di fiori sono, nel mese di apertura, perennemente fioriti. Uno spettacolo davvero incredibile.

Figuratevi che le varietà sono così tante e diverse tra loro che ne abbiamo trovati di grossi come l’unghia di un dito, di alti quasi quanto il piccolo bisonte e di così grandi che il fiore non stava nei palmi di due mani spalancate. Per non parlare di una varietà rossa dal colore talmente saturo che sembravano photoshoppati dalla natura stessa.

Itinerario in Olanda Family Friendly KeukenhofPrima di passare oltre è bene sfatare un mito: i tulipani, considerati i fiori tipici olandesi, non sono in realtà originari dell’olanda bensì di zone dell’asia centrale corrispondenti all’odierna Turchia e sono stati importati in Olanda solo dalla fine del sedicesimo secolo. Lo sapevate? Noi no.

European Space and Technology Centre

Se ci seguite un minimo sapete già che ci piace cercare, in ogni viaggio, almeno un posto particolare e poco noto ma che vale sicuramente la visita. In questo caso la nostra scelta è caduta sull’Agenzia Spaziale Europea (ESA): molto vicino al Keukenhof, nella cittadina di Noordwijk, si trova infatti il centro ESTEC (European Space Research and Technology Centre).

L’ESTEC è il cuore tecnologico dell’intera ESA, vi si progettano missioni, e satelliti, si studiano le tecnologie e la vita nello spazio; qui sono nate la maggior parte delle missioni spaziali ESA ed è il più grande sito dell’Agenzia Spaziale Europea.

Itinerario in Olanda Family Friendly Space MuseumGiusto un anno fa ha festeggiato i 50 anni dalla sua fondazione e non potevamo non andare a visitarlo. I nostri piani erano di entrare all’interno, nel cuore degli stabilimenti ma, purtroppo, la nostra visita personalizzata “grazie ad un permesso speciale” (come direbbe qualcuno) non ha potuto essere effettuata.

Tuttavia il centro offre ai visitatori un bel museo dell’astronautica e dello spazio, interessantissimo e molto ben fatto nel quale ci siamo buttati senza indugio.

Missili, navicelle spaziali, ricostruzioni, materiali originali. Insomma un posto davvero super per tutti. Volete sapere se lo consigliamo anche a chi ha bambini piccoli come il piccolo bisonte che ha quattro anni?

Itinerario in Olanda Family Friendly Space Museum
A bordo di una Soyuz!

Beh, vi basti sapere che, appena varcata la soglia, ci siamo immediatamente bloccati su un modellino di razzo sul quale lui è salito e dal quale non voleva più scendere e che, ancora adesso, a distanza di due mesi dal nostro ritorno, si ricorda ogni dettaglio dell’interno e persino dell’esterno del museo!

Direi che è una meta che può entrare di diritto ed a pieno titolo in un itinerario in Olanda family friendly anche con al seguito bambini piccoli. Però fate attenzione ad una cosa: in giornate specifiche è possibile partecipare ad una visita guidata del sito dell’ESTEC ma i bambini devono avere almeno 9 anni di età. Trovate tutte le info sul sito ufficiale.

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 6: Architettura moderna e mulini a vento (ancora!)

Abbiamo deciso di dedicare una giornata a Rotterdam ma, prima di avventurarci in città, era d’obbligo una visita alla vicina Kinderdijk, un altro famosissimo sito UNESCO in cui mulini a vento si fondono con il meraviglioso paesaggio dei polder circostanti.

Kinderdijk

Una pista ciclabile e “pedonabile” fiancheggiata da entrambi i lati da un canale e, sulle sponde opposte dei canali, ben 19 mulini risalenti al 1740 è quello che vi aspetta se deciderete di andare a Kinderdijk anche voi.

L’ingresso pedonale al sito è gratuito ma, pagando un biglietto di 8 € (se acquistato online, acquistandolo sul posto costa 9), vi sarà consentito di entrare con la bicicletta e di visitare l’interno di due dei mulini e di due stazioni di pompaggio secondarie, dove viene proiettato un video ed è visibile la sala dei motori; inoltre c’è un’audioguida tramite app sul cellulare (sito ufficiale).

Itinerario in Olanda Family Friendly KinderdijkQui, a partire dalla costruzione dei primi canali, si abbracciano oltre 740 anni di storia dell’ingegneria idraulica. Dai canali ai mulini fino ad arrivare alla più recente pompa a vite di Archimede che, azionata da motori diesel, oggi pompa l’acqua verso i terreni circostanti più elevati consentendo ai polder della zona di rimanere asciutti ed adatti alla coltivazione. Questa era proprio la funzione originaria dei mulini a vento di Kinderdijk.

Basta lasciarsi indietro i primi mulini, avventurandosi verso quelli più distanti per trovarsi fuori dal tempo, in completo silenzio, con i soli rumori del vento e dell’acqua ed un paesaggio da favola!

Purtroppo con la nostra solita sfortuna, il tempo è virato al brutto ed ha iniziato a diluviare. Mai domi ed attrezzatissimi per ogni evenienza, abbiamo continuato la nostra passeggiata godendoci la quasi assenza di turisti (dato che la pioggia li ha fatti fuggire tutti) e, nei rari sprazi di tregua meteorologica, siamo anche riusciti a scattare qualche foto.

Itinerario in Olanda Family Friendly KinderdijkSarebbe stato bellissimo poter avere una giornata di sole per potersi avventurare anche attraverso i campi e godere della vista da prospettive diverse. Cercate di approfittarne siete meno sfigati di noi…

Oggigiorno questi mulini sono di proprietà di privati e vengono usati come case vacanza ed ottimi rifugi per il fine settimana o l’estate.

Ad ogni modo, una volta l’anno, durante la giornata nazionale dei mulini (il secondo sabato di Maggio), vengono rimessi in funzione ed aperti al pubblico. Li potete trovare in funzione anche nei sabati di luglio ed agosto (vento permettendo, ovviamente) mentre, nel secondo fine settimana di settembre vengono accese le illuminazioni notturne.

Chissà se, poi, d’inverno si ripete ancora la tradizione tutta olandese di pattinare sui canali ghiacciati… Se sì, anche quest’esperienza direi proprio che non può essere persa!

Rotterdam

Tornati a Rottedam era il giorno del compleanno del re, festa nazionale con celebrazioni, feste e parate in tutto il paese. Volevamo goderci la festa anche noi e poi fare un giro alla scoperta della sua famosa street art (giusto per avere un assaggio di una città che, in realtà, offre molto altro) ma il diluvio universale ha mandato all’aria tutto.

Comunque, scaricando la Rewriters App sul vostro smartphone, sarete guidati attraverso un percorso di 7 km che vi farà scoprire opere di altissimo livello lungo la cosiddetta Rotterdam Street Art Route.

Noi ci siamo dovuto limitare ad una passeggiata nella market hall dove si trova cibo di tutti i generi. La sua vera particolarità, però, è l’edificio in cui si trova: un condominio davvero particolare i cui appartamenti, da un lato affacciano verso la città, dall’altro verso un cortile interno chiuso in cui si trova il mercato, con un enorme soffitto coloratissimo con disegni di frutti.

Itinerario in Olanda Family Friendly Rotterdam Market Hall
Questo strano edificio è un condominio!

Con la sua forma ad hangar, ospita anche un mercato permanente di frutta, verdura e piante ed è il posto ideale per chi, come noi, cerca riparo dal fortunale, per chi ama l’architettura moderna e … per chi ha fame!

Una particolarità sono gli ascensori che scendono verso il parcheggio sotterraneo: vi sono esposti i reperti medioevali ritrovati durante i lavori di costruzione dell’edificio e, più profondo si scende, più antichi sono i reperti che si possono vedere.

Itinerario in Olanda Family Friendly Rotterdam Market HallUno degli edifici più pazzeschi che abbia mai visto!

Vicinissimo al mercato si trova il complesso Blaak che ospita le famose case cubo costruite nei primi anni ’80 su progetto dell’architetto Piet Blom la cui idea era quella di rappresentare, tramite questi cubi rovesciati posti su colonne di cemento, gli alberi di un bosco.

Itinerario in Olanda Family Friendly Rotterdam Case CuboUn complesso simile, di qualche anno precedente, si trova anche nella città di Helmond, dove sono state costruite le prime case di prova.

Se anche non amaste l’architettura moderna, non potete visitare Rotterdam e non visitare il Blaak. Le case cubiche sono un vero e proprio elogio alla follia ed una di queste è adibita a museo così da poterne vedere anche l’interno ed il modo in cui sono sfruttati gli spazi.

Itinerario in Olanda Family Friendly Rotterdam Case CuboUn’altra è un ostello, sarebbe stato bellissimo dormire lì ma, quando abbiamo provato a prenotare, non aveva più posto…

Itinerario in Olanda Family Friendly Rotterdam Matitone
Il matitone spunta in un raro momento di sole.

Proprio lì accanto si trova un altro famoso edifico: il matitone, così chiamato per la sua forma: un’enorme matita puntata verso il cielo.

Se Amsterdam rappresenta il volto più tradizionale e storico dell’Olanda, Rotterdam rappresenta sicuramente il suo futuro. L’abbiamo inserita nell’itinerario apposta per poter apprezzare entrambi gli aspetti.

Quale abbiamo preferito delle due? Difficile da dire: il tempo ci ha guastato un po’ i piani e non abbiamo potuto dedicare a Rotterdam il tempo che avremmo voluto. Ci è però rimasta la voglia di tornare per conoscere meglio quanto questa città dalle grandi potenzialità ha da offrire.

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 7: Pittura e prospettive strane

Il settimo giorno del nostro viaggio in Olanda con i bambini l’abbiamo dedicato ad una rapida visita della ex capitale. Per iniziare diciamo che potete trovare questa città indicata come l’Aia (in italiano), come The Hague (in inglese) o come Den Haag (in Olandese). Sembrano tre città diverse ma sono la stessa.

Noi abbiamo deciso di visitare principalmente due musei (per soddisfare la nostra voglia di arte) intervallandoli con una passeggiata per ambientarci meglio e far sfogare il piccolo bisonte qualche corsa in libertà in uno spazio aperto e protetto.

Dobbiamo dire che la nostra visita a The Hague ha incontrato qualche piccolo problema logistico ma, grazie all’aiuto dell’efficientissimo personale di entrambi i musei, estremamente cortese e disponibile, tutto è stato brillantemente risolto.

Se vi trovate a visitare i due musei di cui adesso vi parliamo, non esitate a rivolgervi al personale per qualunque necessità

Mauritshuis

Il Mauritshuis è forse il museo più famoso de l’Aia, conosciuto perché ospita il famoso dipinto di Vermeer “La ragazza con l’orecchino di perla”. In realtà il museo ospita un’importantissima collezione di opere del periodo d’oro olandese e fiammingo di autori quali Vermeer, Rembrandt, Rubens ed altri.

Anche qui, come in tutti i musei che abbiamo visitato in Olanda, sono previste attività specifiche per i bambini e l’immancabile caccia al tesoro che ha portato il piccolo bisonte ad analizzare nel dettaglio le caratteristiche di alcuni dei dipinti principali.

Itinerario in Olanda Family Friendly The Hague Mauritshuis
Il piccolo bisonte incantato davanti alla “Lezione di anatomia” svolge una delle attività per bambini.

Quelli che che ci sono piaciuti di più, oltre alla “ragazza”, la “lezione di anatomia del dottor Tulp” (anche conosciuto come “gli anatomisti”) e “vecchia e bambino con una candela” di Rubens, che personalmente mi ha lasciato davvero senza parole.

Con il biglietto del Mauritshuis si ha accesso anche alle esposizioni temporanee ed all’ingresso gratuito alla Prince Willian V Gallery ove sono esposte altre opere ma noi, purtroppo, non abbiamo potuto andare a visitarla.

Binnenhof

Usciti dal Mauritshuis abbiamo fatto una passeggiata attraverso il Binnenhof, ovvero uno tra i parlamenti più antichi del mondo ancora in uso. Si tratta di un castello costituito da un complesso di edifici gotici costruiti a partire dal tredicesimo secolo che ospita tutt’ora il Parlamento olandese e gli uffici del primo ministro.

Faceva piuttosto fresco al momento della nostra visita ma questo non ha fermato una temeraria instagrammer che si faceva fotografare nella piazza di fronte al Ridderzaal (luogo dal quale il re tiene il suo annuale “discorso dal trono”) con tanto di truccatrice e fotografo personale.

Nel suo piccolo, il nostro bisontino si è trasformato da “colui che non vuole mai farsi fotografare” a wannabe instagrammer ed ha voluto un servizio completo in ogni angolo ed ogni posa possibile. Era convintissimo e faceva morire dal ridere. Poi si è trasformato in fotografo per noi ma con scarsi risultati.

Se volete vedere la prima foto in assoluto che ci ha scattato, la trovate in questo articolo risalente al viaggio in Danimarca, che emozione!

Itinerario in Olanda Family Friendly The Hague RidderzaalIl Ridderzaal ha l’aspetto di una chiesa ma non lo è: è una sala da ricevimenti in cui si tengono, appunto, i ricevimenti reali, congressi interparlamentari e dove il re tiene i discorsi alla nazione ed al parlamento. Se ci fate caso, delle due torri che adornano la facciata, una è più piccola dell’altra. Proprio in questa torre ha l’ufficio il primo ministro.

Il piccolo bisonte è stato però più interessato al fatto che, in passato, nella piazza antistante si tenevano le esecuzioni!

Itinerario in Olanda Family Friendly The Hague Ridderzaal
Il Ridderzaal

Ora (non chiamate i servizi sociali, per favore) dobbiamo ammettere che Adriana, per un attimo fugace (ma neanche poi troppo…), ha considerato la possibilità di riprendere la pratica dato che lui è stato particolarmente pesante e richiedente durante tutta la giornata ed attaccato esclusivamente a lei al punto da lasciarla, a fine giornata, completamente esausta.

Tutto normale se non fosse che, normalmente, Daniele si attacca a me mentre io, questa volta, ho avuto tregua per tutta la giornata!

L’ampio cortile pedonale del Binnenhof è stato provvidenziale per farlo correre e sfogare un po’.

Escher in het paleis

Per finire in bellezza, abbiamo deciso di portare il piccolo bisonte a vedere qualcosa di completamente diverso ovvero il museo interamente dedicato alle opere di Escher. Non eravamo sicuri che le sue prospettive ardite gli sarebbero piaciute o che sarebbe stato in grado di interpretarle senza confondersi ed, invece, l’effetto è stato a dir poco dirompente!

Mezza giornata era ormai passata e lui era stanco dall’aver visitato già un museo eppure quei disegni così “strani”, quello scoprire prospettive apparentemente impossibili lo hanno completamente ringalluzzito.

Non faceva altro che correre da un quadro all’altro, chiedere di essere sollevato alla sua altezza quando ne trovava uno che lo incuriosiva, fissarlo con aria concentratissima per un tempo infinito e poi spiegarci con parole sue quello che vi era rappresentato, a volte correndo da una sala all’altra per andare ad afferrare per un dito tirando con tutta la sua forza, quello di noi che non era nelle sue immediate vicinanze.

Itinerario in Olanda Family Friendly The Hague Escher
Il piccolo bisonte mentre spiega a mamma cosa c’è in questi strani disegni.

Anche qui c’era un’attività pensata per i bambini ma l’abbiamo trovata più adatta a bambini più grandi. In ogni caso a noi il museo è piaciuto molto ed il piccolo bisonte ne è stato letteralmente conquistato.

In conclusione, è una buona idea portare un bambino di appena quattro anni e mezzo per mezza giornata in un museo con opere così particolari? Beh, a giudicare da come ne parla ancora adesso, a distanza di quasi due mesi, direi proprio di sì!

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 8: Immersi in un mondo di fiabe

Quello di Efteling non è un parco molto conosciuto alle nostre latitudini ma non potevamo non inserirlo in questo itinerario in Olanda con i bambini. Si tratta infatti di uno tra i parchi divertimenti più conosciuti del nord Europa ed ha tutto il fascino di quei posti che ti sembrano conosciuti e familiari (almeno nella tipologia), ma poi ti ci senti un po’ estraneo perché, pur essendo tutto a tema fiabe, moltissime sono quelle che da noi non sono conosciute.

Ma poi volete mettere l’emozione di essere gli unici “non nordici”? Ci è sembrato, per una giornata, di non essere dei turisti ma dei veri local.

Itinerario in Olanda Family Friendly Efteling
L’ingresso di Efteling è impressionante!

Mentre nel viaggio in Danimarca dell’anno scorso, ci eravamo dedicati alle fiabe di Andersen, qui il parco è principalmente incentrato su quelle dei fratelli Grimm (ma c’è anche un’infiltrato a noi molto caro: Pinocchio!).

Preparatevi, allora, studiando qualcosa di nuovo: raccontate loro di Frau Holle, del lupo e dei sette capretti, del principe ranocchio e leggete loro quelle fiabe che probabilmente non hanno mai sentito. Ne saranno entusiasti ed arriveranno al parco preparati!

E poi, guidati dall’albero parlante, immergetevi nel bosco incantato (un bosco nel senso letterale del termine) ed ammirate le splendide ricostruzioni prima di lanciarvi sulle immancabili giostre e finire la giornata con lo spettacolo delle fontane danzanti.

Itinerario in Olanda Family Friendly Efteling
Il bosco incantato è abitato da strani personaggi.

Un viaggio davvero chiuso con il botto! Dopo la felice chiusura del viaggio in Danimarca concluso a Legoland Billund, abbiamo pensato di ripetere l’esperienza anche quest’anno dedicando l’ultimo giorno interamente al piccolo bisonte ma, in realtà, non so chi si sia divertito di più…

Serve aggiungere altro?

Itinerario family friendly in Olanda – Giorno 9: sfatiamo un altro mito

Come piccola appendice al nostro itinerario di viaggio in Olanda family friendly, ci siamo ritagliati un paio d’ore la mattina dell’ultimo giorno, prima di correre in aeroporto a consegnare la macchina e prendere il volo che ci avrebbe portati a casa.

La scelta è caduta su una rapida puntata a visitare il centro storico di Delft. Questa città, famosa per le maioliche blu, è una vera bomboniera e noi abbiamo visitato due chiese importanti: la Oude Kerk e la Nieuwe Kerk.

Itinerario in Olanda Family Friendly Delft Nieuwe Kerk
Vuoi non farti fare una foto come un fashion blogger davanti alla Nieuwe Kerk?

La Nieuwe Kerk (chiesa nuova) risale al 1400 ed ospita le tombe dei reali d’Olanda a partire da Guglielmo d’Orange, considerato il padre della patria. Gli ultimi reali che sono stati sepolti qui sono la regina Juliana e suo marito il principe Bernhard nel 2004. La cripta privata della famiglia reale, però, non è aperta al pubblico.

Itinerario in Olanda Family Friendly Delft Nieuwe Kerk
Tomba di Guglielmo d’Orange

La Oude Kerk (chiesa vecchia) è la chiesa più antica di Delft e risale all’anno 1000. Tra le altre ospita la tomba di Johannes Vermeer, il pittore della “ragazza con l’orecchino di perla” e della famosa “vista di Delft” che abbiamo potuto ammirare all’Aia al Mauritshuis. Egli morì proprio a Delft nel 1675.

Il pavimento della chiesa, come quello di molte altre, non è liscio perché è interamente ricoperto da lapidi scolpite che indicano le centinaia di tombe presenti sotto al lastricato. Avanzare con il passeggino è piuttosto scomodo ed alcune lapidi hanno rappresentazioni a dir poco macabre…

Itinerario in Olanda Family Friendly Delft Oude Kerk
Lapidi macabre sul pavimento

Anche in questa antica chiesa non potevamo farci sfuggire qualcosa di scientifico per cui vi segnaliamo che, in un angolo piuttosto appartato e poco appariscente, si trova la tomba di Antoni van Leeuwenhoek, considerato l’inventore del microscopio.

In realtà il microscopio è stato inventato dai fratelli Jansen nel 1590 ed anche Galileo ne costruì almeno un esemplare ma Leeuwenhoek lo perfezionò verso la metà del 1600 proprio qui a Delft.

Entrambe le chiese sono visitabili con un biglietto combinato. A parte è possibile acquistare un ulteriore biglietto per salire sull’alto campanile della Niewe Kerk dal quale, in una bella giornata, dicono sia possibile vedere anche Rotterdam. Noi però non siamo saliti per il poco tempo disponibile e per il brutto tempo. Tuttavia, dalla piazza antistante, abbiamo apprezzato le bellissime musiche del suo carillon di campane.

Itinerario in Olanda Family Friendly Delft Oude Kerk
La Oude Kerk

Prima di concludere definitivamente questo itinerario, sfatiamo un altro mito su cosa è o non è tipico olandese: parliamo delle ceramiche di Delft, prodotte e decorate con il famoso blu fin della fine del sedicesimo secolo ed esportate in tutto il mondo. Dopo un primo periodo in cui erano rappresentati soggetti “olandesi”, esse “si ispirarono” alle più pregiate ceramiche cinesi.

Tuttavia, quelle che si trovano adesso in vendita nei negozi di souvenir per turisti sono fatte in Cina, non più a Delft (in città credo che rimangano solo più due fabbriche di ceramiche ed una, in pieno centro, dovrebbe essere visitabile ma non abbiamo avuto tempo per approfondire, purtroppo).

Quindi, se non fate attenzione, potreste trovarvi a comprare un oggetto made in Cina che è copia delle ceramiche di Delft che, a loro volta, sono copia delle ceramiche cinesi. Curioso, no?

Itinerario in Olanda Family Friendly
Controlliamo le foto prima di tornare a casa. Il piccolo bisonte è attendo ad ogni dettaglio!

WHERE DO WE GO NEXT?

Questo articolo è in collaborazione con Iamsterdam, Van Gogh Museum Amsterdam, Keukenhof, ESA/ESTER Space Expo, The Hague Marketing Buro, Mauritshuis, Escher in Het Paleis Museum, Efteling Park.

Maggiori dettagli alla pagina collaborazioni.

Precedente Siti archeologici con i bambini? Ne parliamo su claireinsicily.com Successivo La casa di Anna Frank ad Amsterdam con i bambini

18 commenti su “Itinerario in Olanda family friendly tra mulini, tulipani e navicelle spaziali

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Allora continua a seguirci perché piano piano usciranno altri articoli di approfondimento sulle singole tappe del nostro viaggio.

  1. Non siamo mai stati in Olanda, ma deve essere un paese estremamente affascinante. Un bel mix di modernità, tradizione e romanticismo. Avete strutturato un itinerario davvero completo. Lo tengo di sicuro in considerazione

  2. Ragazzi il vostro é davvero un itinerario completo all’Olanda, complimenti! Anche io, se avessi avuto più tempo, avrei voluto vistare Zaanse Schans, Keukenhof e Rotterdam. Sicuramente la prossima volta. E, pur non essendo piccola e non avendone al seguito, pure io vorrei andare all’Efteling!

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Efteling è bellissimo, pensa che è piaciuto pure a me che non apprezzo ottovolanti e cose simili. E’ un posto davvero da favola. Abbiamo, effettivamente, cercato di creare un itinerario il più completo possibile ed ottimizzato per quanto riguarda i tempi ma è, comunque, frutto di qualche compromesso. Infatti non vediamo l’ora di tornare!

  3. Non sono mai stata in Olanda… ma quante cose da vedere! In effetti me la sono sempre lasciata come destinazione da fare quando “avessi messo su famiglia” (non sono bene quando in effetti :))))
    Un post veramente ricco e ben fatto e i tulipani fioriti sono nel mio cuore!

    • inviaggiocolbisonte il said:

      L’Olanda è bellissima ed offre molto di più. Quello che abbiamo fatto noi è un itinerario per vedere le cose più conosciute ed aggiungere qualche chicca un po’ fuori dal comune e che duri circa una settimana. Il percorso è assolutamente adatto anche si soli adulti quindi non esitare e parti! Sarai sempre in tempo a tornare “quando avrai messo su famiglia” ;-P

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Mi fa piacere, se poi ti servono altre info noi siamo qui. Continua a seguirci perché usciranno, con il tempo, altri articoli di approfondimento sulle singole tappe del viaggio.

  4. Oramai non giro più con mio figlio che ha raggiunto la maggiore età, ma devo dire che il viaggio che avete fatto è perfetto anche per chi gira in coppia. Infatti l’ho fatto quasi uguale un paio di anni fa.
    Anche per me Amsterdam è saltata in cima alla lista delle mie città preferite. E se la batte con Parigi e Barcellona…

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Eh, Amsterdam è proprio tanta roba (e quando parlo di “roba” non parlo dei coffee shop!). Ed hai ragione: il nostro itinerario ve bene per tutti, Efteling compreso dove non saprei dire chi si è divertito di più…

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Sì, è davvero un’ottima destinazione per le famiglie. Spero che i nostri consigli ti siano utili, se poi ti servono altre info noi siamo qui!

Lascia un commento