Capodanno a Montecarlo con i bambini

Buon giorno amici viaggiatori! Con questo post vogliamo sfatare un luogo comune: Capodanno a Montecarlo non è una cosa solo per ricchi e, soprattutto, Capodanno a Montecarlo con i bambini si può!

Se fossi il piccolo bisonte che ha la lingua prensile come quella dei camaleonti, potrei fare una citazione dotta e dire che questo è un post “veloce veloce da leccarsi le orecchie”. Purtroppo, però, sono solo il suo anziano genitore ed, al massimo, posso arrivare con qualche fatica a leccarmi i baffi ma non voglio darvi l’idea che qui si parli di cibo.

In ogni caso vorrei raccontarvi della nostra scappatella a Montecarlo per capodanno, ‘che, ribadisco, Montecarlo non è solo una cosa da ricchi.

Capodanno a Montecarlo con i bambini – Premessa

L’idea era di passare l’intera giornata del 31 Dicembre a Montecarlo, portando il piccolo bisonte a fare alcune cosette che poi vi elencherò più sotto ed andare anche a vedere le barche nel porto e le macchine di lusso al casinò ma, long story short, sono riuscito come un deficiente a chiudere la porta di casa con le chiavi piantate all’interno. Così, chiusi fuori casa, sono successe, in ordine, le seguenti cose:

  1. Immediata confessione alla dolce metà, già scesa in strada con l’erede
  2. Altrettanto immediata perdita dei (già pochi) punti guadagnati, sulla “scala del padre modello”, portando l’infante a pattinare
  3. Numero due ore di vani tentativi di apertura porta con attrezzi improbabili (compreso secondo mazzo di chiavi), non avendo trovato uno straccio di fabbro disponibile
  4. Passaggio di un unico condomino che, informatosi sull’accaduto, testualmente dice: “Ah, auguri” e se ne va
  5. Chiamata ai Vigili del Fuoco con coda tra le gambe e capo cosparso di cenere
  6. L’infante assume espressione dubbiosa. Interrogato su ciò che lo perplime, socializza stato di disagio dovuto al potenziale rischio che i Vigili del Fuoco abbattano la porta, costringendoci a dormire senza, esposti al rischio che un malintenzionato entri e rubi tutti i suoi giochi
  7. Madre socializza ansia dovuta al rischio di non poter rientrare al lavoro dopo le vacanze causa impossibilità di sostituire porta in periodo festivo
  8. A padre, attuale spiacevole circostanza inizia ad apparire meno sgradevole
  9. Arrivo dei soccorsi. Mezzo utilizzato e luogo del parcheggio ignoti. Si presentano due operatori a piedi
  10. L’infante esprime disappunto nei modi di rito causa carenza di autoscala arrivata a sirene spiegate
  11. Vigili al lavoro
  12. Infante terrorizzato aggrappato alle gambe prefigura futuro senza giochi
  13. Porta aperta senza alcun danno, tempo impiegato secondi 20. Livello imbarazzo 20 000. Dispositivo super tecnologico utilizzato per lo scassinamento: vecchia radiografia presumibilmente di qualche parente dei Vigili.

Comunque non tutto il male vien per cuocere: nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi ci siamo potuti godere un tramonto davvero spettacolare.

Capodanno a Montecarlo Con i BambiniCapodanno a Montecarlo Con i BambiniRisolta questa piccola impasse siamo finalmente potuti partire.

Capodanno a Montecarlo con i bambini – Dove alloggiare

Avrete già capito dalla premessa che non abbiamo alloggiato a Montecarlo. Secondo noi, essendo il principato di Monaco molto facilmente raggiungibile, il modo più conveniente è alloggiare nel circondario.

Noi abbiamo scelto l’Italia, Ventimiglia in particolare. Qui giochiamo sporco perché abbiamo, come base d’appoggio, la casa al mare della nonna. Però trovare una sistemazione a Ventimiglia o nell’immediato circondario è sicuramente più conveniente che passare il confine per andare a Mentone o, peggio ancora, cercare alloggio direttamente sotto l’ombra della rocca.

Capodanno a Montecarlo con i bambini – Come spostarsi

Raggiungere Montecarlo con i mezzi pubblici è molto semplice essendo ben collegato all’Italia o alle altre località della Costa Azzurra con il treno.

Molte agenzie, poi, organizzano appositi pullman e sarà sufficiente informarvi all’agenzia di viaggi più comoda per voi.

Tuttavia, se ci volete andare per Capodanno e volete essere indipendenti, allora le opzioni disponibili si restringono e rimane solamente la macchina. Questo perché non ci sono treni per lasciare il principato dopo la mezzanotte. Il primo per Ventimiglia è alle 6 del mattino circa.

In auto si può scegliere l’autostrada o la strada statale che costeggia il mare. Noi vi consigliamo di lasciar perdere l’autostrada perché è molto più trafficata e di scegliere la strada normale.

Per quanto riguarda il parcheggio, trovarne uno gratuito a Montecarlo è praticamente impossibile e, spesso, anche quelli sotterranei a pagamento sono pieni. Noi abbiamo deciso di raggiungere la zona del porto di Fontvieille (immediatamente alle spalle della rocca) ed abbiamo lasciato la macchina nel parcheggio sotterraneo del Carrefour che si trova presso il centro commerciale. Costa solo cinquanta centesimi l’ora e non abbiamo avuto alcun problema a trovare posto essendo quasi vuoto.

Da qui un ascensore ed una galleria portano direttamente al porto di Montecarlo facendo risparmiare un sacco di tempo in giri inutili tra i sensi unici della città alla ricerca di un parcheggio.

Quando partire: se volete godervi la cena tranquillamente a casa e raggiungere il principato solo per i fuochi, da Ventimiglia vi consigliamo di partire non oltre le 22. Ribadiamo che, per esperienza diretta, l’autostrada è da evitare come la peste soprattutto al ritorno. Ore di coda mentre, sulla strada normale, in mezz’ora siamo tornati a casa a fine serata.

Capodanno a Montecarlo con i bambini – Dove mangiare

Amici locali ci hanno consigliato caldamente (come prevedibile) di non azzardarci per nessun motivo al mondo a mangiare a Montecarlo pena l’indebitamento per l’eternità.

Noi abbiamo fatto, quindi, un bel veglione alternativo “barboneggiando” su una panchina con panini portati da casa. Per noi è un classico ed è ormai divenuto il nostro marchio di fabbrica.

Capodanno a Montecarlo con i bambini - Cena sulla panchina
Veglione alternativo a base di panini su una panchina!

Solo successivamente abbiamo scoperto che, invece, qualcosa di commestibile e ad un prezzo normale lo si trovava facilmente.

Capodanno a Montecarlo con i bambini – Cosa fare

Montecarlo offre un sacco di possibilità per passare una giornata e noi avremmo voluto approfittarne non avessimo avuto il “piccolo” imprevisto che vi abbiamo raccontato nella premessa.

Vi raccontiamo in questo paragrafo cosa abbiamo potuto fare nel poco tempo a disposizione e quali altre possibilità ci sono per passare il capodanno a Montecarlo con i bambini.

Tutto ciò che vedrete nell’elenco qui sotto deve contribuire a sfatare il mito di una Montecarlo solo per i ricchi perché ce n’è per tutti i gusti ed anche per le famiglie “normali” e con bambini.

Se, poi, volete proprio strafare, il capodanno viene solitamente festeggiato con un grande evento. Quest’anno c’è stato il concerto di Laura Pausini alla Salle des Etoiles. Dress code “cravatta nera”. Biglietto comprendente cena e spettacolo circa 550 Euro a persona. Tutto sommato credevo peggio…

Villaggio di Natale e fuochi artificiali a Port Hercule

Il clou dei festeggiamenti è al porto (Port Hercule). Qui troverete in bellissimo mercatino di Natale con oggettistica ed artigianato vario molto carino.

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini - Mercatino di Natale

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini MercatinoCapodanno a Montecarlo Con i Bambini - Mercatino di NataleC’è anche l’immancabile street food dove, tra i vari banchetti, giusto per fare un esempio viene offerto il classico menù composto da hamburger, bibita e patatine a circa 10 Euro.

Come vedete prezzi popolari per un veglione non proprio a 5 stelle ma, se non volete portare i panini da casa come abbiamo fatto noi, è un’ottima soluzione.

Per i bambini e non solo c’è anche una bella giostra dei cavallini!

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini - Giostra dei cavalliniDal porto, allo scoccare della mezzanotte, vengono sparati i fuochi artificiali ma, secondo noi, il posto migliore per godersi lo spettacolo è dalla rocca, proprio davanti al palazzo del Principe Grimaldi.

La zona in cui si svolge il mercatino è quella delle piscine comunali (Stade Nautique Ranieri III) che, nel periodo natalizio, vengono trasformate in una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini Pista di PattinaggioNoi ci siamo arrivati dopo i fuochi artificiali e, visto che non c’era tanta gente, avremmo voluto spingere Daniele a lanciarsi nell’ardito cimento. Quell’ingrato ha, invece, accolto così la nostra proposta.
Capodanno a Montecarlo Con i Bambini
In ogni caso, il piccolo bisonte aveva messo i pattini da ghiaccio ai piedi una sola volta, quindi, per non rischiare di provare il pronto soccorso del principato, abbiamo preferito alla fine farlo divertire sulla pista di ghiaccio sintetico che l’amministrazione comunale di Ventimiglia ha messo quest’anno a disposizione con accesso e noleggio dei pattini completamente gratuito.

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini
La prima volta con i pattini ai piedi a Ventimiglia

La zona del porto in cui si svolge il mercato di Natale è cintata e l’accesso, per motivi di sicurezza, è sottoposto a controllo. Vi si trovano anche la spettacolare ruota panoramica e ben due postazioni discoteca con DJ-set gratuite all’aperto.

Piazza del casinò

La piazza del casinò è un altro luogo imperdibile per un capodanno a Montecarlo con i bambini. La piazza viene per l’occasione addobbata con mille luci ed i bambini (ma anche gli adulti) rimarranno sicuramente incantati dal via vai di macchine di super lusso.

Qui si trovano anche, in caso vogliate far correre notevoli rischi al vostro portafogli anche senza giocare d’azzardo, i locali più in voga del momento che sono il Buddha Bar, il Casinò, l’Hermitage ed il Fairmont.

Ho un ricordo indelebile della piazza del casinò che risale a quando eravamo ancora giovincelli. Raggiungemmo Montecarlo a bordo di una FIAT cinquecento vecchio modello giallo canarino con il tettuccio apribile. Per l’occasione cercammo di vestirci nella maniera più “da tamarro in vacanza” che potemmo. Parcheggiammo la macchina in mezzo alla rotonda antistante il casinò in mezzo a Mercedes, Ferrari e Porche e bloccammo tutto il traffico per farci qualche foto. Di lì a poco uno di questi macchinoni dovette uscire dal parcheggio ma la nostra 500 creava qualche difficoltà. Anziché spostarla ci mettemmo in mezzo alla strada a dare indicazioni al conducente per la manovra nell’ilarità generale. Un vigile urbano arrivò sul posto giusto in tempo per scoppiare a ridere e vedere la Ferrari andare via senza un graffio. Come finì? Ovviamente con il vigile urbano prontamente arruolato per farci scattare una fotografia!

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini
Com’eravamo giovani! Era il 2005… Ma eravamo già un po’ pazzi come adesso!

Lo Zoo

Lo zoo di Montecarlo (Jardin des animalier)  si trova sotto il palazzo del Principe verso Fontvieille, non è molto grande e si gira in un’oretta. Non ci saremmo potuti andare comunque anche se non fossimo partiti in grande ritardo in quanto sarà chiuso fino alla fine di Aprile 2019.

Il Museo Oceanografico

Il Museo Oceanografico di Montecarlo si trova sulla rocca, non lontano dal palazzo del Principe ed è stato il primo acquario che abbia mai visitato quand’ero piccolo. Non può rivaleggiare con l’Acquario di Genova essendo decisamente più piccolo, tuttavia è molto bello e sicuramente ai vostri bambini piacerà molto. Data l’ora tarda era già chiuso ma lo consigliamo.

Passeggiata sulla rocca e fuochi artificiali

La rocca del principato, con le sue mura ed i suoi cannoni che affacciano sul porto, è il posto ideale per una passeggiata rilassante tra vicoli stretti ed una stupenda vista. I cannoni ovviamente affascineranno molto i più piccoli e l’assist perfetto per interessarli ad un po’ di storia lo fornisce la statua di Francesco Grimaldi detto “Malizia” che, provenendo da Genova, travestitosi da frate entrò nel castello e lo conquistò la notte dell’8 Gennaio 1297. Fu il primo Grimaldi a regnare sul principato e la sua discendenza regna ancora oggi.

Daniele si sarà fatto ripetere la storia (opportunamente romanzata) almeno 200 volte anche nei giorni successivi!

Sulla piazza antistante il castello, poi, ogni anno viene organizzata un’esposizione di presepi molto particolari che è sempre bello vedere.


Capodanno a Montecarlo Con i Bambini - Presepi
Dai bastioni della rocca abbiamo aspettato lo scoccare della mezzanotte per goderci i fuochi artificiali che a Daniele sono piaciuti molto ma, quello che gli è piaciuto di più è stato il fatto che, durante i fuochi, le navi presenti nel porto suonavano in continuazione la sirena. Effettivamente è stato emozionante anche per noi.

Capodanno a Montecarlo Con i Bambini - Noi
Eccoci sulla rocca in attesa della mezzanotte. Il piccolo bisonte è nascosto lì sotto per non farsi fotografare…
Capodanno a Montecarlo Con i Bambini - Fuochi Artificiali
I fuochi artificiali visti dalla rocca

Il Parco Princesse Antoinette

Si trova nella città alta a circa 20 minuti a piedi dal palazzo dei Principe, è un parco pubblico ed è ideale per riposarsi o far sfogare un po’ i più piccoli. C’è un parco giochi con altalene e scivoli ed anche, volendo, un mini golfVe lo segnaliamo ma non ci siamo andati.

Il Ni-Box

Decisamente più fuori mano, oltre il casinò, in direzione del giardino giapponese sul lungomare si trova il Ni-Box chè è uno spazio al chiuso adatto per bambini più grandicelli perché ospita videogiochi, bowling, ping- pong, ecc… Ve lo segnaliamo ma, anche qui, non siamo andati.

WHERE DI WE GO NEXT?

Informazioni utili

Jardin des animalier: https://www.visitmonaco.com/it/luogo/i-giardini/93/giardino-zoologico

Museo oceanografico: https://www.oceano.mc/it

Ni-Box: http://nibox.mc/

Precedente Le Stevns Klint ovvero: Che fine hanno fatto i dinosauri? Successivo Intrattenere un bambino in un viaggio lungo

10 commenti su “Capodanno a Montecarlo con i bambini

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Sono felice se riesco a strappare un sorriso, ma sempre dando tutti i dettagli di viaggio! Lieto di averti incuriosita, Montecarlo è per tutte le stagioni.

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Non è grandissimo ma per i bambini è bellissimo, noi purtroppo non siamo riusciti a portare il piccolo bisonte a causa del ritardo alla partenza. Sarà per la prossima volta, tanto torneremo di sicuro!

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Montecarlo è bellissima in ogni stagione! Effettivamente la fine dell’anno è stata un po’ stentata ma l’inizio dell’anno nuovo (dalla mezzanotte in avanti) è andato alla grande.

    • inviaggiocolbisonte il said:

      Ciao Julia, a noi piace molto anche d’inverno. A parte queste giornate di festa c’è molta meno confusione e, secondo noi, è ideale per portarci i bambini.

Lascia un commento

*